Margherita Raso

Margherita Raso (nata nel 1991, Italia) vive e lavora tra New York e Milano. Ha conseguito la laurea in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nel 2014 ha co-fondato l’artist-run space Armada. Le sue opere presentano superfici diverse, intrecciate, sfumate e tattili, simili alla pelle. Tramite l’utilizzo di tessuti realizzati con la tecnica dello Jacquard, l’artista indaga il ruolo e il significato della superficie. Le sue più recenti produzioni tessili – dal nome “woven drawings” – si basano sull’invenzione di un linguaggio dal repertorio gestuale, le cui tracce vengono trattenute e registrate. Che si tratti di tessuto o ceramica, bronzo o ghisa, l’approccio dell’artista ai materiali intende creare narrazioni di forme mutate in cui il corpo esiste con i suoi limiti e possibilità di trasformazione.

Le mostre recenti includono: La terra piatta è la dimensione lirica di un luogo come se regredire fosse inventare, Octagon, Milano (2019); Canal, Bible, New York (2018); That’s IT!, MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna (2018); Piercing, Fanta-MLN, Milano (2017); Where Wild Flowers Grow, Armada, Milano (2016).

Margherita Raso
Eve's Tongue, 2016
Courtesy dell'Artista
h. 42 × 25 × 0.5 cm
Margherita Raso
Bianco Miele, 2016