TODO CAPTION

Open Studio / Arianna Carossa / Massetere

Il lavoro di Arianna Carossa prende frammenti di materiali molto diversi tra loro creando un sistema eterogeneo, che prende forma in una scultura.
La comunicazione delle parti, in apparente contrasto tra loro, è il fulcro di nuove soluzioni formali, che Carossa investe di una nuova presenza, essenza, ed esperienza.

“Ristrutturarsi modellandosi”, spiega l’artista, che, dopo anni di esperienza tra l’Italia e New York, si espone in un’estetica composita, nuova, che sfida i contorni della forma.
I frammenti di una delle piu importanti figure iconografiche classiche, il cavallo, sono tenuti insieme dall’acustica prodotta da un vinile che risuona nello spazio.
In questo modo, dall’associazione di materiali e suoni compositi, è suggerita la presenza del corpo del cavallo stesso senza rappresentarlo nella sua accezione più riconosciuta.

L’installazione di Arianna Carossa, presentata all’interno della stanza dedicata alla fusione dal 1913, in una delle fucine più antiche d’Italia, la Fonderia Artistica Battaglia, apre al pubblico il potenziale di associazione immaginaria, e di connessione concettuale.

In Battaglia, come ci racconta l’artista: “ Ritrovo una sacralità perduta, un’aurea democraticamente recisa, fatta anche di competenza strutturale oltre che di intuizione formale.”

 

L'evento è sponsorizzato da :

PLACENTIA ARTE http://www.placentiaarte.it/
TETTO GARRONE http://www.tettogarrone.it/