TODO CAPTION

QUESTA SERA / Fusioni Sonore #9

SUNRASE - from human poetry to the end of everything

Fonderia Battaglia è lieta di presentare 

Fusioni Sonore #9
SUNRASE
from human poetry to the end of everything

Musiche di: Massimo Giuntoli

Testi di: Emily Dickinson, Walt Whitman, Gertrude Stein, Jack Kerouac, Robert Creeley, Danielle Marie Hurren, Massimo Giuntoli

Massimo Giuntoli: piano, tastiere, harmonium, voce.

www.massimogiuntoli.com


Pur in un tempo molto remoto (stimato in cinque miliardi di anni), il Sole subirà una metamorfosi in gigante rossa, e il pianeta Terra ne verrà completamente disintegrato.

Se nel frattempo forme di vita terrestri non avranno abbandonato il pianeta per colonizzarne altri, o se le sonde Voyager che trasportano i “dischi d’oro” prodotti dalla Nasa non saranno mai intercettate da altre forme di vita in grado di recepirne il contenuto, dell’intera storia del nostro pianeta - sotto il profilo geologico, biologico e antropologico - non rimarrà alcuna testimonianza. 

Sarà perciò come se tutto ciò che è avvenuto, si è sviluppato, è stato creato (e distrutto) sul pianeta Terra non fosse mai esistito.

Un destino per molti aspetti analogo a quello di ogni espressione di vita di cui venga cancellata o ignorata la memoria.

Immagino la poesia come una sorta di sforzo estremo da parte dell’uomo nel contrastare l’idea della fine assoluta di ogni cosa. 

Ma altrettanto come la sintesi più efficace di ogni esperienza di cui l’uomo sia stato protagonista, piuttosto che sensibile osservatore.

(M. Giuntoli)

-----------------------------------------------------------------

Il concerto si terrà il 9 Dicembre 2015
APERTURA PORTE  >>> 19:30
INIZIO CONCERTO (e chiusura porte)  >>> 20:00
Ingresso con offerta libera

IL NUMERO DEI POSTI E' LIMITATO
INGRESSO SOLO SU PRENOTAZIONE 
scrivere a: info@fonderiabattaglia.com 
indicare:
>> NOME E COGNOME DEI PARTECIPANTI 
>> CONTATTO TELEFONICO

 

 

 

crediti immagine
Red Giant Earth, CC BY-SA 3.0
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Red_Giant_Earth.jpg